2019 TACKLE Under 13 | 2018 TACKLE Under 13 | 2014 FLAG Under 15 | 2012 FLAG Under 15 | 2011 FLAG Under 13

Il gruppo senior ha convinto anche Massimo Annoni: “Voglia, impegno e sacrificio. Ottimi presupposti per fare bene”

 

La preparazione è ricominciata, finite le festività natalizie ecco ritornare al lavoro la Tackle senior dei Daemons per programmare al meglio la nuova stagione 2023. Nuovo roster, nuovo staff, nuovi obiettivi. Tra i coach quest’anno c’è anche Massimo Annoni, Quarterback e WideReciver coach che sta seguendo da vicino soprattutto il lavoro di preparazione atletica: “Il gruppo c’è, i presupposti per fare bene ci sono. Ho trovato dei ragazzi pronti al sacrificio, presenti sul campo, con tanta voglia di migliorarsi. Un ottimo primo passo da cui incominciare”.

L’arrivo alla tackle senior dei Daemons permetterà a coach Annoni di proseguire il lavoro spalla a spalla con Samuele Rigato e Aristide Marossi, con cui già collabora da tempo per il Blue Team della Nazionale: “Il fatto di ritrovare Aristide e Samuele è stato importantissimo per scegliere Cernusco, una società che sta dimostrando di lavorare bene e investire. So perfettamente che le giovanili tackle stanno crescendo e ci sono diversi elementi validi che possono iniziare ad affacciarsi anche alla prima squadra. Sono curioso di vedere quali saranno i nuovi innesti su cui lavorare, provenienti dl settore giovanile, che sta facendo bene. E questo è un altro segnale che i Daemons stanno alimentando il settore anche in ottica futura“.

Il futuro che resta un’ipotesi in un campionato in cui la Tackle senior vuole ritagliarsi un posto da protagonista. Per farlo, la parola d’ordine è sacrificio: “I ragazzi si stanno impegnando molto, ci stanno dando dentro in questa prima parte in cui io mi occupo principalmente nel lavoro specifico di aiutare il recupero funzionale ed atletico del nostro quarterback. Il coaching staff mi sembra davvero ben organizzato, altra indicazione positiva che fa ben sperare per la stagione che verrà. Dopotutto, un buon team si forma unicamente con la coesistenza di tre fattori essenziali: giocatori, allenatori e società. Se c’è una società solida, il resto si innesta da sè e le sensazioni è che qui ai Daemons ci siano tutti i presupposti per fare bene. Poi, come sempre, deciderà il campo”.

Foto media:

Facebook
WhatsApp
Twitter
Telegram