Scorpioni ancora fatali per i Daemons

Seconda sconfitta stagionale (prima in casa) per i Daemons in un pomeriggio assolato e torrido: ancora una volta, a colpire i rossoneri è la coda avvelenata degli Skorpions Varese.

Tuttavia, a differenza della partita dell’andata a Masnago, la squadra di coach Holt ha dovuto faticare meno del previsto, portando a casa un 29-7 che rispecchia fedelmente i valori visti in campo nella giornata di ieri.

Le difficoltà che si erano manifestate una settimana fa contro i Frogs hanno purtroppo trovato conferma contro una squadra ordinata, precisa, attenta e spietata nello sfruttare le occasioni concesse dalla difesa di Cernusco.

Neanche tante, per la verità: la linea di difesa ha tenuto sostanzialmente bene per tutta la partita, concedendo anche poco sulle corse: il primo TD di Varese di Granelli è arrivato su una situazione di corto yardaggio. Trasformazione da 2 e punteggio sull’8-0 per gli Skorpions.
Meno bene invece la secondaria, che si è fatta sorprendere in due occasioni da Zanovelli e Piazzi (ottimamente serviti dal QB Crosta) nel primo e secondo quarto.

Disattenzioni pagate carissime con il punteggio che all’intervallo è fissato sul 22-0 per gli ospiti, anche a causa di un attacco che, nonostante gli sforzi di Nuzzi, protagonista di un paio di belle corse all’esterno, proprio non riesce a muovere la catena. Troppa sofferenza per la linea offensiva, sovrastata dalla linea di Varese e in difficoltà sia nell’aprire varchi per le corse, che nel proteggere il QB Baidal, costretto a lanciare spesso sotto pressione.

La seconda frazione riparte perfino peggio, con lo stesso Baidal che si fa intercettare regalando un pick six a Di Gennaro.
La trasformazione porta gli ospiti sul 29-0, lasciando intravvedere all’orizzonte una sconfitta numericamente pesante per Cernusco.

Lo schiaffo ha se non altro il merito di dare una scossa all’attacco di Cernusco: coach Cavallini prova il cambio in cabina di regia schierando Radice in posizione di quarterback e cercando soluzioni diverse. Buono il tocco del QB su un paio di screen pass e nelle azioni sul medio e corto, oltre a una sua corsa personale.

Proprio una di queste situazioni permette ai Daemons di togliere finalmente lo zero dal tabellone: Radice trova Greselin al centro che è bravo a sottrarsi al placcaggio di un paio di difensori e a portare la palla in endzone.

Lo stesso Greselin trasforma per il 29-7 finale in favore degli ospiti, che giudiziosamente pensano a portare a casa la partita con un gioco più conservativo e orientato alla gestione del tempo.

Diventa ora decisivo lo scontro di domenica prossima, 13 giugno, contro i Lions Bergamo sul campo del Rugby Cernusco.

In caso di vittoria, Cernusco è matematicamente ai playoff. Se dovessero invece prevalere gli ospiti, sarà fondamentale mantenere il distacco entro i 17 punti: in questo caso Cernusco potrebbe proseguire il suo campionato proprio per effetto della differenza punti generale fino qui maturata.

Di seguito, vi proponiamo la registrazione della partita, purtroppo incompleta in alcune parti del primo tempo a causa del gran caldo che ha mandato in crisi le attrezzature tecniche.
Approfitteremo dell’esperienza per non farci trovare impreparati in occasione del match di domenica prossima, che verrà trasmesso in diretta su Daemons TV.

Foto credits: Giuliana Succo – MAFP

Fonte: Ufficio Stampa Daemons

Foto media:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram