Daemons-Storms 28-7

Foto di Juliana JuiceI Daemons hanno conquistato, ieri, i quarti di finale del campionato nazionale di seconda divisione grazie ad uno straordinario sforzo collettivo che ha permesso loro di imporsi sugli ottimi Storms Pisa con un risultato, 28-7, frutto del costante sforzo offensivo e difensivo.

 

Davanti ad un nutrito pubblico, infatti, i ragazzi di coach Rossi hanno, finalmente, giocato una partita perfetta per 48 minuti. La tensione di inizio gara era comunque palpabile: un playoff è sempre un playoff e i padroni di casa non vincevano, in post season dalla stagione 2011. Il risultato è particolarmente importante perchè porta la società al raggiungimento di un piccolo-grande tragaurdo. Sabato prossimo a Reggio, infatti, il team Senior disputerà la sua 100ma partita della storia e vorrà onorare il traguardo nel migliore dei modi.

 

La partita era cominciata subito in discesa per i Daemons. Dopo un drive inconsistente per parte, infatti, i Daemons si erano subito portati in vantaggio grazie al touchdown di Bonora, servito dal QB Crimella che, trasformando, portava il punteggio sul 7-0. Gli ospiti non si facevano intimorire e pareggiavano subito i conti, all’inizio del secondo periodo, grazie alla corsa in touchdown di Birigazzi, trasformata dal piede di Giannoni. Nel secondo periodo arrivava il primo e forse decisivo break della partita. I Daemons, infatti, prima allungavano, dopo un rapido drive con il field goal di Crimella e poi, quasi allo scadere, dopo l’ennesimo intercetto di capitan Sangalli, era sempre Crimella a calciare tra i pali il field goal del 13-7 con il quale si arrivava alla pausa di metà tempo.

 

Nel secondo tempo saliva in cattedra il Red Wall. La difesa, orchestrata alla perfezione dal coaching staff demone, non concedeva quasi più nulla agli ospiti e, con meno pressione sulle spalle, anche l’attacco, finalmente, giocava una partita a 360 gradi. Nel terzo periodo arrivava la segnatura di Ballabio e con la trasformazione da due punti i Daemons allungavano sul rassicurante punteggio di 21-7. All’inizio dell’ultimo periodo i Daemons allungavano ulteriormente con la corsa di Grimoldi e poi amministravano il risultato fino al definitivo 28-7.

 

Come detto, è stato un grosso sforzo collettivo quello che ha permesso di piegare una squadra, quella degli Storms, che, pur mostrando di meritare ampiamente la post season (I Pisani sono una squadra molto giovane e dal futuro assicurato), ha forse pagato l’inesperienza nelle partite da dentro o fuori.

 

Ora i Daemons vanno a Reggio, con il vantaggio di conoscere molto bene gli avversari, ma con lo svantaggio di giocarsi la semifinale contro una squadra fortissima che non perde ormai da due anni. La squadra venderà cara la pelle e non lascerà nulla sul campo.

 

Forza Daemons!

 

Foto sulla destra di Julioana Juice

Foto di Juliana Juice
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram