Resoconto del Bowl di Magnago

Foto di ElisaDomenica scorsa si è disputata a Magnago la terza giornata del campionato FIDAF Flag JR Under 17. Il bowl è stato dal doppio volto per i Daemons che hanno incassato una pesante sconfitta con i Lions di Bergamo, slvo poi rifarsi con i padroni di casa dei Blue Storms Busto Arsizio. Ecco il resoconto di giornata dal nostro coach/inviato Michele Villa

 

Daemons-Lions 6-32

 

Gli orobici segnano subito al privo drive d’attacco. Eseguono e completano la trasformazione da 1 punto: 7 a 0. I Daemons replicano subito durante il loro primo drive d’attacco. A differenza degli avversari non riescono, tuttavia, a completare la trasformazione: 7 a 6 per i lions. Nuovo drive attacco dei lions e nuova segnatura completa di trasformazione da 1: 14 a 6. Replica daemons che però si infrange contro la difesa Lions; da qui in poi comincia la crisi, l’attacco dei Daemons sbaglia parecchio e fatica a trovare la via per la segnatura. I daemons riescono comunque ad arrivare vicino al pareggio ma senza riuscire a concretizzare. La difesa, messa sotto pressione dall’ottimo reparto offensivo degli orobici, fatica a contenere gli avversari che ripetutamente violano la area di touch down avversaria.

Analisi della partita: I Lions sono parsi molto ben organizzati (e lo dimostra anche la vittoria contro i Gators) grazie anche all’inserimento di nuovi elementi che hanno dato maggior velocità ed efficacia al gioco rispetto a quanto mostrato all’inizio del campionato. I ns ragazzi hanno peccato di superficialità, troppo convinti di avere a portata di mano la vittoria e la testa del girone, incapaci di ribattere alle azioni degli avversari (molti palloni droppati), anche grazie alla difesa molto aggressiva di questi ultimi, e via via più nervosi: il classico cocktail che fa perdere le partite.

 

BlueStorms-Daemons 13-26

 

Le cose non cambiano, i Daemons si portano addosso ancora il nervosismo accumulato nella partita precedente sommato alla consapevolezza di aver  sicuramente gettato al vento la prima posizione del girone. Tale condizione limita molto la capacità di gioco tanto da originare un match combattuto fino alla fine ed il punteggio lo testimonia. Al termine dell’incontro la vittoria è Daemons ma la classifica decreta per i nostri il terzo posto nel girone a parità di incontri vinti, ma in funzione della differenza punti.

 

Cosa serve alla squadra: una maggior consapevolezza che occorre faticare per ottenere il risultato perché nessuno regala niente, più controllo dei nervi nei momenti cruciali ovvero quando le cose non vanno bene; le capacità ci sono ma vanno utilizzate piu saggiamente. Nello sport serve maggiore umiltà, una brutta giornata che comunque speriamo serva per affrontare meglio, dal punto di vista mentale, la fase finale di Grosseto.

 

A testa alta, Daemons!

 

Foto sulla destra di Elisa

Foto di Elisa
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram