Furie a un passo dalla Finale

Furie in FestaTerza vittoria nel campionato Cifaf per le Furie che espugnano Roma infliggendo un perentorio 32 a 20 alle Black Marines in una delle partite più belle, se non la più bella in assoluto, tra tutte quelle giocate in questo campionato.
Partenza in attacco per le Furie, Bea Carminati inizia a distribuire il gioco di corsa su tutte le atlete del team di attacco, Giorgia Jet Pezza mette più volte in difficoltà la difesa laziale con le sue accelerazioni, Sara Vescovi la imita sul lato opposto del campo mentre Alice Endzone Express Menaballi colpisce la linea delle padrone di casa con i suoi tentativi di sfondamento. La difesa delle Furie non concede guadagni sostanziali alle Black Marines.
Dopo 8 minuti di gioco Bea Carminati sblocca il risultato con una corsa fino alla endzone delle laziali ma il suo tentativo personale di trasformazione viene annullato dalla difesa avversaria. 0-6.
Il tempo di permettere alla difesa di riconsegnare il pallone al team di attacco e Bea Carminati ripete la sua corsa in endzone. Il tentativo di trasformazione viene affidato a Alice Menaballi ma anche questa volta viene annullato. 0-12.
Le Black Marines reagiscono prontamente mettendo in mostra un gioco aereo spettacolare ma è su azione di corsa che accorciano le distanze riuscendo anche nel tentativo di trasformazione. 7-12.
Immediatamente Giorgia Jet Pezza ripristina il distacco, atterrando in endzone con quattro avversarie nella sua scia. Bea Carminati trasforma. 7-18 e fine primo tempo.
Si torna in campo per rivedere Giorgia Jet in azione, riceve il pallone in velocità, si infila nella difesa avversaria, rompe un primo placcaggio poi un secondo e si ritrova sola in endzone. “Vi amo ragazze” grida mentre rientra in huddle. Bea Carminati provvede alla trasformazione con una corsa centrale. 7-25.
La partita non è finita perché le Black Marines continuano a spingere costringendo la difesa delle Furie agli straordinari per arginare l’aggressività delle padrone di casa. Rozana Delhysa e Melissa Pezza sono chiamate più spesso a intervenire ma tutte le ragazze in difesa giocano una partita straordinaria.
E’ la difesa delle Black Marines che accorcia nuovamente le distanze intercettando un lancio di Bea Carminati, subito riportato nella endzone delle Furie che però annullano il tentativo di trasformazione. 13-25.
Le padrone di casa continuano a spingere ma sono le Furie a passare ancora con Bea Carminati che incarica Sara Vescovi della trasformazione; prima visita alla endzone per la nostra Sara. 13-32.
Le Black Marines non ci stanno e lottano fino agli ultimi secondi quando riescono nuovamente ad accorciare le distanze proprio allo scadere del tempo. 20-32.
Con questa vittoria le Furie sono ad un passo dal guadagnare l’accesso al RoseBowl, la finale del campionato italiano femminile, che si giocherà a Ferrara il prossimo 6 luglio. Occhi puntati sull’ultima giornata di campionato dove lo scontro diretto Black Marines – Lobster determinerà appunto chi andrà in finale.

GO FURIE !!!!

SD – Ufficio Stampa Furie

Furie in Festa
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram