Daemons sconfitti a Padova 15-14

Di Rosa in azioneUn finale convulso di partita regala ai Saints la seconda vittoria stagionale e ai Daemons una sconfitta pesante, nonostante l’ottimo inizio.
Con trenta secondi sul cronometro e sotto di un punto i Saints tentavano la trasformazione da due punti a seguito del touchdown del quasi pareggio. L’audacia dei Patavini veniva premiata e l’ottimo Quarterback Sabbadin pescava nell’angolo destro della End Zone il proprio Tight End per il punto del 15-14.
Nell’ultimo disperato drive i Daemons pasticciavano col cronometro e si fermavano a pochi passi dal tentativo di Field Goal, tentativo che non verrà mai effettuato.
La grande delusione per l’ennesima partita buttata al vento nel finale non deve comunque condizionare il campionato che è ancora apertissimo per la squadra di coach Marotta.
E dire che i Daemons avevano cominciato fortissimo: Touchdown nel primo drive della partita con Di Rosa, una difesa impenetrabile per tre quarti di gara, il touchdown del 14-0 verso la fine del terzo quarto sempre con Di Rosa. I presupposti dunque di una vittoria…
Nel quarto quarto però succedeva l’inimmaginabile: i Santi fino ad allora poco incisivi producevano due lunghi drive colpendo nel cuore della difesa demone e riuscivano addirittura a portarsi in vantaggio.
Per quanto riguarda l’attacco demone, come ormai consuetudine, nonostante la gran produzione di yards con il gioco di corse, la carenza nel gioco di passaggio ha impedito a coach Ventura di allungare nel punteggio, tenendo in corsa i Patavini per l’assalto finale. La difesa demone invece, ottima come al solito per tre quarti è risultata stranamente imprecisa nel finale.
Ovviamente un sconfitta come quella di ieri va superata nel più breve tempo possibile poichè il campionato si fa ora serrato e non c’è più tempo per recriminazioni.
Comunque, Forza Daemons!

Fonte: Ufficio Stampa Daemons

Foto media:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram