Piccoli Daemons Nazionali

HuddleAnche quest’anno la squadra Flag Daemons manda dei suoi rappresentanti alle selezioni per il BLUE TEAM di categoria. Gaia Ventura, Federico Antonietti e Samuele Porretta hanno ricevuto, pochi giorni fa, la convocazione per la rappresentativa azzurra. Abbiamo chiesto a chi li conosce meglio dal punto di vista sportivo, i loro allenatori, di tracciare un profilo dei giovani Daemons.

 

Federico Antonietti, Blondie per i compagni di squadra, da un anno fa parte del team Daemons e, inizialmente, non voleva assolutamente saperne di giocare. Carattere introverso, taciturno ha saputo ritagliarsi un ruolo fondamentale, fin da subito, come Safety, ruolo importantissimo che ha interpretato nel migliore dei modi con diversi intercetti ed azioni difensive degne di nota. Quest’anno è passato in attacco assumendo le responsabilità del Quarterback. In questo ruolo si è distinto per ottime capacità, tra le più fondamentali quella di ascoltare. Si è sempre adattato a quanto la squadra gli chiedeva sapendo essere anche un buon trascinatore. Il doppio ruolo durante le finali non lo ha spaventato o sfiancato denotando in lui quanto la voglia di giocare fosse alla base di tutto.  Caratteristiche tecniche sono la buona visione di gioco, la velocità che gli permette di disimpegnarsi egregiamente oltre anche ad una buona dose di leadership.

 

Gaia Ventura è una leader fin dal momento in cui entra sul campo di allenamento, ed è quel tipo speciale di leader che dà il buon esempio. Lei è sempre la prima ad eseguire i drill per poi incoraggiare i suoi compagni. Come capitano del team di difesa Daemons, vuole che le prestazioni del suo reparto siano sempre al top e si aspetta concentrazione e impegno da parte dei compagni di squadra sul campo. E ‘un piacere raro per un allenatore avere un giocatore che supporta immediatamente i nuovi giocatori, aiutando nelle spiegazioni e incoraggiando i giocatori che giocano nella “sua” difesa per la prima volta. Gaia Ventura sarà un’aggiunta positiva al Blue Team!

 

Compagno di squadra della giocatrice difensiva del nostro team in Olanda dove raccolsero un ottimo terzo posto negli europei tre anni fa Samuele Porretta è uno dei veterani dei Daemons dove giocò con noi la prima volta nel 2011 nelle finali nazionali a Cambiago. Da allora ha saputo ritagliarsi un posto grazie al suo estro, non sempre convenzionale, ed alle sue doti tecniche. Sicuro di sé fino a sembrare di darsi delle arie è capace sicuramente di grandi cose, quest’anno impiegato soprattutto in difesa è abbastanza completo da ricoprire tutti i ruoli in campo come dimostrato durante questi anni di militanza a Cernusco. Sicuramente la sua selezione nonostante l’annata del suo team è un riconoscimento da quanto fatto da questo ragazzo che ora deve dimostrare la maturità che deve aver raggiunto per poter emergere al meglio durante le selezioni.

 

Un grosso in bocca ai tre giovani Daemons e un grazie agli allenatori, Mauro Marelli, Robert Bloomhuff, Michele Villa, e soprattutto ai compagni di squadra perché ricordiamoci quello che il football rimane: un grande sport di squadra fatto da tanti singoli legati l’uno all’altro come in nessun altro sport.

Fonte: Ufficio Stampa Daemons

Foto media:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram