na Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Categoria: News Senior Team Visite: 200

Foto di Juliana JuiceQuella di Sabato sera non è stata la miglior partita dell'attacco di coach Cavallini, vuoi perchè Jordy Baidal e Andrea Montana hanno fatto molta fatica a replicare le imprese di settimana scorsa, vuoi perchè di fronte i Daemons avevano una difesa molto preparata e molto forte nella secondaria, vuoi perchè un leggero vento ha reso complicato il passing game.

Ma è proprio in questo genere di partite che diventa fondamentale la squadra intesa come un gruppo di atleti con un solo comune obbiettivo. La difesa di coach Viotti è salita sugli scudi, placando quasi ogni velleità offensiva dei Blue Storms, rendendo la vita difficilissima a Marco Gementi, quasi sempre sotto pressione e soprattutto regalando spesso posizioni di campo favorevolissime a Baidal e compagni.

In NFL il ruolo "più pagato" in difesa, quello selezionato più in alto nel draft è quello dell' Edge Rusher e sabato sera a Cernusco si è avuta l'ennesima riprova dell'importanza che, nell'economia di tutta la difesa, ricopra tale ruolo. Un buon Edge Rusher rende migliore la secondaria, permette ai linebacker di giocare uno contro uno col portatore di palla. E nella partita di sabato, l'asfissiante presenza di Pulsinelli e Luna Cuero, quasi sempre presenti nel backfield offensivo dei Bustocchi ha fatto la differenza tra le due squadre.

Non è un caso che i primi punti della partita siano arrivati proprio ad opera della difesa che nel primo quarto ha realizzato un safety portando i Daemons in vantaggio sul 2-0. Sempre nel primo quarto, a causa della grande pressione difensiva, l'attacco demone è partito con il suo terzo drive offensivo molto profondo in territorio nemico e Distefano ha approfittato dell'unico errore della secondaria dei Blue Storms per portare i Daemons avanti 9-0 (PAT di Marone), ottimamente pescato da Baidal.

Nel secondo quarto, con entrambi gli attacchi nuovamente in difficoltà, è stata ancora una volta la posizione favorevole di partenza del drive a favorire, questa volta, i Blue Storms che hanno accorciato le distanze con un Field Goal di Poste'.

Il dominio delle difese è continuato nel terzo quarto nel quale, a seguito di un fumble dei Bustocchi, ricoperto da Marone in territorio avversario, i Daemons hanno inanellato una buona serie di giochi offensivi culminata con la corsa di Pulsinelli che ha portato il risultato sul 17-9 grazie anche alla trasformazione da due punti sull'asse Minuti-Banfi.

Nel quarto quarto i Daemons hanno poi assestato il colpo del KO ancora con Pulsinelli prima di concedere ai Blue Storms il touchdown di Limido che ha reso meno amara la sconfitta dei Bustocchi allo scadere del tempo.

Come detto, nel preview della partita venerdì scorso, i Daemons hanno finalmente ricucito il gap che li divideva dai Blue Storms e, soprattutto, hanno confermato quanto di buono si era visto settimana scorsa a Rivarolo (TO), centrando un importante vittoria che li proietta in testa al girone.
Testa del girone che sarà, però, nuovamente messa in discussione tra due settimane quando i giovanissimi Daemons di coach Cavallini se la vedranno con gli altrettanto giovanissimi Rhinos di coach Piccoli a Pero in uno scontro che, per tanti motivi, promette scintille.

Forza Daemons!

Foto di Juliana Juice
Questa foto e molte altre su MAFP

Created by LINELABOX